Cosa vedere sul Monte Nebo

Il Monte Nebo (altezza 817 metri) domina il panorama della Giordania occidentale; la vista dalla sua sommità è una finestra di osservazione privilegiata da cui godere del fascino indiscusso della Terra Santa. A nord, in aggiunta, si staglia anche il parziale accesso alla valle del Giordano, il fiume che bagna Israele, Cisgiordania, Siria e Libano e in cui – secondo l’Antico e il Nuovo Testamento – fu battezzato Gesù.

Il Monte Nebo, secondo la tradizione scritta nelle pagine del Deuteronomio, è quello sul quale l’ebreo Mosè ricevette la visione divina della Terra Promessa – la regione di Canaan – che Dio aveva destinato al popolo israeliano. Dopo la sua morte, la Sacra Scrittura vuole che il profeta sia stato condotto da Dio stesso sulla sommità del Monte, dove tutt’ora sarebbe sepolto. La location è certamente la più venerata di tutta la Giordania: la sua profonda carica emotiva riesce a rompere la barriera religiosa che spesso viene vissuta dai viaggiatori in luoghi sacri lontani dalla propria fede. La storia e la vicenda del luogo, infatti, danno vita a un mix sapientemente bilanciato fra sacro e profano.

Sulla sommità è possibile accedere alla Basilica del Memoriale di Mosè, della cui realizzazione si sono occupati i Frati Francescani: sebbene non siano stati trovati resti del corpo, l’interno del sito è particolarmente interessante per i mosaici bizantini appartenuti alla chiesa costruita nel tardo IV secolo.

Foto di Giordaniapertutti.it

Informazioni pratiche

Visualizza posizione su Google Maps
7:00-19:00 (Estate)
7:00-17:00 (Inverno)
2 JOD (NON compreso nel Jordan Pass)

Attività ed escursioni