Il clima in Giordania è generalmente temperato arido. La Giordania è principalmente situata su un altipiano tra i 700 e i 1200 metri di altitudine. Solo la parte ovest si trova ad altitudini più basse (Mar Morto e valle del Giordano).

NASA, earthobservatory, http://earthobservatory.nasa.gov/ / Public domain

In GIordania le piogge sono generalmente scarse e si concentrano tra Novembre ed Aprile, con picchi tra dicembre e febbraio. Non è difficile trovare la neve in inverno soprattutto nella zona nord-occidentale, dove si trova un clima semi-desertico, a differenza del resto del paese dove piove decisamente meno e si può parlare di clima desertico.

Le temperature variano abbastanza da zona a zona. Ad Amman, Petra e nel Wadi Rum le temperature variano da pochi gradi in inverno fino a oltre 30 in estate. Ad Aqaba invece le temperature sono abbastanza alte durante tutto l’anno. Si va dai 10 gradi di Gennaio ai 40 in estate.

periodi migliori per visitare la Giordania sono le mezze stagioni, e in particolare i mesi di aprile, maggio (che già può regalare giornate molto calde) e ottobre, novembre.

L’inverno può essere freddo, ma con il giusto abbigliamento si può tranquillamente visitare il paese anche tra dicembre e febbraio.

Per fare i bagni nel Mar Rosso i mesi migliori sono aprile e metà ottobre-metà novembre: l’estate è torrida e non è facile prendere il sole quando la temperatura supera i 40 gradi all’ombra. L’inverno è molto mite ed è soleggiato, un soggiorno può essere piacevole, ma il mare è un po’ fresco e a volte anche la temperatura dell’aria può essere fresca o persino fredda di notte.

IMPORTANTE: potrebbe essere più “difficile” viaggiare durante il periodo di Ramadan per via degli orari ridotti dei luoghi d’interesse e per le restrizioni sul cibo durante il giorno